Privacy Policy

‘4 mogli e 22 figli? Il PROFUGO porta a casa 360MILA EURO ALL’ANNO DI SUSSIDI: alla faccia di quelli che dicono che ci pagheranno la pensione’. Ma è…

Loading...

Loading...

Un rifugiato siriano che gode delle prestazioni sociali in Germania con le sue quattro mogli e 22 bambini ha suscitato un forte scandalo sui social media, dopo che la stampa tedesca ha riportato la sua storia.

L’uomo in questione, Ghazia A. (il cognome non viene rivelata) è fuggito dalla Siria nel 2015 e si diresse verso la Germania attraverso la Turchia, accompagnato dalle sue quattro mogli e dai suoi 23 bambini.

Secondo la tradizione musulmana, ad un uomo è permesso di avere fino a quattro mogli finché può sostenerli finanziariamente. Tuttavia, la Germania non riconosce ufficialmente la poligamia.
Ghazia dovuto scegliere una delle donne come moglie “ufficiale” per rivendicare le prestazioni sociali. Ha optato per Twasif dalla quale ha avuto cinque bambini, mentre le altre tre donne sono stati ufficialmente chiamate “partner” da parte delle autorità.

L’uomo ora vive nella comunità di Montabaur nello stato tedesco della Renania-Palatinato. Le suoi altre tre mogli sono state spostate dalle autorità in varie comunità vicine, mentre una delle figlie sposate attualmente vive in Arabia Saudita.

Loading...

Un vicino di Ghazia ha detto che il rifugiato è spesso assente dalla sua famiglia ‘principale’, poichè “deve” visitare le altre mogli e figli, che vivono in un raggio di circa 50 chilometri.

“Secondo la nostra religione ho il dovere di visitare ogni famiglia allo stesso modo e non dare la priorità nessuno di loro,” ha detto alla Bild Ghazia A.

QUESTO CASO E’ SUCCESSO IN GERMANIA MA SICURAMENTE CI SARANNO MOLTI CASI ANCHE IN ITALIA MA NESSUNO NE PARLA…

FONTE:http://www.sostenitori.info/4-mogli-22-figli-profugo-porta-casa-360mila-euro-allanno-sussidi-alla-faccia-dicono-ci-pagheranno-la-pensione/261985

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *