Privacy Policy

Fa sesso con una ragazza sul lavoro dichiarando un’ora di straordinario

Loading...

Il fatto è accaduto a Ravenna: il Carabiniere ha conosciuto la giovane al bar ed è riuscito a convincere il piantone a farsi aprire la porta

È dai tempi di Pinocchio che ogni Carabiniere gira accoppiato, ma un appuntato napoletano deve aver preso troppo alla lettera questo dato di fatto. La cronaca romagnola ha fornito tutti i dettagli di una vicenda ai limiti del paradossale: potrebbe sembrare la classica barzelletta che ha come protagonista i militari, ma è tutto vero.

I fatti risalgono all’inizio di quest’anno, anche se i provvedimenti presi dai giudici sono diventati ufficiali soltanto in questi giorni dopo gli accertamenti del caso. L’episodio che ha fatto sghignazzare e anche innervosire tutta Italia si è svolto in una caserma di Ravenna, per la precisione lo scorso 11 gennaio. Doveva essere una normale serata di lavoro per l’appuntato partenopeo, ma galeotta è stata una piccola pausa in un bar prima di iniziare il turno. Sarà stato il fascino della divisa, sarà stata l’atmosfera frizzante e post-natalizia, le cose hanno preso una piaga inaspettata e ben precisa.

Che cosa ha combinato il carabiniere per meritare fiumi d’inchiostro sui giornali di tutto il paese?

Il carabiniere più discusso d’Italia ha incontrato due donne nel locale e dopo qualche apprezzamento e qualche bicchiere di troppo ha deciso di far visitare a entrambe la caserma con la scusa di essere da solo. Con una delle due giovani la conoscenza è stata piuttosto approfondita, tanto da concludersi con un rapporto sessuale sulla scrivania.

Il fascino del proibito ha giocato un brutto scherzo a questo militare, un 48enne che ha decisamente esagerato con il suo comportamento spavaldo. Non contento della conquista appena fatta, ha giustificato la presenza in caserma tra mezzanotte e l’una con un’ora di straordinario. Tra l’altro l’uomo era riuscito a entrare ingannando il piantone, a cui era stato raccontato come le due donne fossero pronte a fornirgli importanti informazioni per un’indagine. La ragazza finita tra le braccia del 48enne ha fatto scoppiare lo scandalo, anche se la sua denuncia è caduta subito.

Che cosa ha raccontato l’amane del carabiniere?

A suo dire ci sarebbe stata violenza sessuale, ma l’amica ha svelato la natura consenziente del rapporto. Le altre accuse sono ancora in piedi, però, e sono molto gravi. Il Pubblico Ministero ha rinviato a giudizio l’appuntato per truffa e falsità commessa da pubblico ufficiale. Nel frattempo il 48enne è stato trasferito, ma sembra che i suoi guai siano soltanto all’inizio.

Tutto era filato liscio, in particolare il piano architettato per convincere il piantone ad aprire la caserma un’ora prima che iniziasse il turno del carabiniere indagato. Il fattaccio è avvenuto nella caserma del comando provinciale di Ravenna che si trova a Viale Sandro Pertini. Casualmente a due passi da questo edificio si trova una pasticceria dal nome perfetto per descrivere la vicenda: “Dolci Peccati”.

Il peccato del 48enne è però imperdonabile e non basterà un sondaggio pubblicato qualche anno fa per scagionarlo.

Si tratta dell’indagine pubblicata dalla rivista “Men’s Health” e realizzata dall’istituto di ricerca Eta Meta. In pratica furono intervistate tantissime donne di età compresa tra i 20 e i 45 anni per scoprire la loro fantasia segreta. Quasi 8 milioni indicarono proprio la figura del carabiniere come quella più affascinante in assoluto.

Loading...

Al secondo posto si classificò il muratore (quasi 7 milioni di preferenze), un sex appeal determinato dal carattere rude e sbrigativo, mentre sul gradino più basso del podio si piazzò il manager. Le forze dell’ordine continuano dunque a mantenere una attrazione forte per quel che riguarda tante donne. Tra l’altro, lo stesso sondaggio incoronò Raoul Bova come personaggio maschile preferito dal gentil sesso. L’attore (signore e signorine non sono comunque state conquistate dalla recitazione) era protagonista in quel periodo di “Ultimo”, una mini-serie televisiva in cui impersonava un capitano dei carabinieri.

Tornando a parlare di Ravenna, questa città non è nuova a notizie memorabili.

Non molti giorni fa, infatti, a un illustratore e fumettista è stato inflitto il Daspo urbano per aver bevuto alcol nei pressi della stazione e aver dipinto le parti intime di una donna sulla vetrata di un nuovo club. L’opera non è piaciuta a tutti ed è scattata la segnalazione ai vigili urbani. L’uomo è stato quindi bloccato e portato al comando della polizia municipale insieme all’imprenditore che gli aveva commissionato il disegno.

Dopo aver scontato le 48 ore di allontanamento del Daspo, l’illustratore è tornato al locale e ha completato il suo discusso disegno. La scelta del murales non è stata casuale. In effetti, al posto di un vecchio pub è stato inaugurato un club riservato ai soci di Assosex, l’associazione che tutela i diritti e le libertà individuali. Proprio qui si esibiranno ragazze che si svestiranno senza mai arrivare al nudo completo e da censura. Il sesso di provincia ha colpito ancora. Il carabiniere che non ha trovato un’alcova migliore della caserma in cui lavora dovrà tenere a bada i propri impulsi.

Non è chiaro quali provvedimenti verranno presi contro di lui, ma senza divisa sarà sicuramente meno affascinante.

FONTE:https://www.commentimemorabili.it/carabiniere-sesso-caserma-straordinario/5/

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *