Privacy Policy

Due teppisti aggrediscono un anziano senzatetto: un passante dà loro una bella lezione

Loading...

Loading...

Un uomo si accorge da lontano che due stupidi teppisti stanno disturbando un povero anziano senzatetto: ad un certo punto, non resiste e decide di dare loro una lezione che non dimenticheranno facilmente

Il bullismo è senza alcun dubbio uno dei mali della società attuale. La cronaca ci racconta ogni giorno storie tristi di bambini, donne e anziani vittime di esseri spregevoli che hanno deciso di sentirsi padroni del mondo prendendosi gioco di soggetti più deboli di loro.

Lo sa bene l’anziano senzatetto protagonista di questo video che ha avuto come unica colpa quella di trovarsi sul percorso intrapreso da due stupidi teppisti. La sua unica colpa era quella di dormire sul marciapiede sul quale avrebbero dovuto camminare loro.

Come se la vita di quell’uomo non fosse già abbastanza piena di problemi, i due malviventi hanno iniziato a deriderlo, minacciarlo ed, alla fine, l’hanno anche costretto ad allontanarsi da quel marciapiede.

Loading...

In queste situazioni, in genere, nessuno interviene e preferisce voltare lo sguardo dall’altra parte per non ritrovarsi invischiati in situazioni molto pericolose. Un uomo, però, non ce l’ha fatta a fare finta di niente ed è intervenuto per dareuna bella lezione ai due ragazzacci.

Una lezione che probabilmente non dimenticheranno per tutta la vita e, si spera, riuscirà a fargli comprendere cosa si prova ad essere vittime, cosa si prova ad essere torturati psicologicamente e fisicamente da persone più forti, cosa si prova a sentirsi deboli ed incapaci di reagire.

Per il video clicca qui

fonte:https://news.fidelityhouse.eu/video-incredibili/due-teppisti-aggrediscono-un-anziano-senzatetto-un-passante-da-loro-una-bella-lezione-347931.html?utm_source=fb_genera_A&utm_medium=fb_genera_00033&utm_content=347931&utm_campaign=fb_genera_00033_A

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *