Privacy Policy Cookie Policy Falso prete trovato con tre chili di eroina minaccia i finanzieri di scomunica - Inedito

Falso prete trovato con tre chili di eroina minaccia i finanzieri di scomunica

Loading...

Loading...

Chi di voi ha visto Dallas Buyers Club?

Quel film meravigliosamente straziante ispirato ad una storia vera? Matthew McConaughey è riuscito a vincere un oscar come miglior attore protagonista interpretando Ron Woodroof, tossicodipendente a cui viene diagnosticato l’AIDS in fase conclamata e a cui rimangono solo 30 giorni di vita.

Per chi non l’avesse visto ovviamente non aggiungiamo nulla ma vi anticipiamo solo una scena del film: quella in cui Ron per passare la frontiera messicana trasportando svariati chili di medicinali da contrabbando si finge un prete, con tutto di collarino, tonaca nera e sorriso smagliante. E la fa franca.

È quello che deve aver pensato anche un uomo che la scorsa settimana è stato arrestato a Fiumicino. A lui però, dobbiamo dirlo, non è andata poi così bene. Con tre chili di eroina in una borsa da pc è stato fermato dalla Guardia di Finanza che ha prontamente minacciato di scomunica.

falso prete trovato con 3 kg di cocaina

Vediamo com’è andata.

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma, insieme ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e del Monopoli hanno fermato un uomo che si fingeva prete missionario ma che in realtà altro non era se non un corriere della droga facente parte di un’organizzazione di narcotraffico internazionale operante anche in Italia.

Il finto prete, con un volo proveniente da Maputo in Mozambico e poi transitato a Lisbona, era atterrato al Leonardo da Vinci, probabilmente sperando di concludere il suo viaggio facendola franca. Ed invece così non è andata.

Le domande dei finanzieri non sono tardate ad arrivare e il sedicente uomo di chiesa ha risposto, sicuro di non destare sospetti, di avere la cittadinanza statunitense e di essere giunto a Roma in seguito ad un importante viaggio missionario.

Nel corso del controllo dei documenti i militari hanno scoperto, però, come la sua vera cittadinanza fosse quella nigeriana e che il fantomatico religioso era in possesso solamente di una semplice richiesta di cittadinanza americana, tra l’altro mai accolta, che doveva servire giusto ad indurre in inganno i finanzieri.

falso prete trovato con 3 kg di cocaina

E da lì è partita la perquisizione.

Nella borsa del pc che l’uomo trasportava, nascosti in appositi doppifondi, vi erano circa tre chili di eroina purissima. Il carico di droga, corrispondente a circa 25 mila dosi era destinato a finire nel mercato della droga del litorale romano e dalla cui vendita i trafficanti avrebbero guadagnato circa 1 milione di euro.

Loading...

Ormai sentitosi alle strette, il finto prete ha giocato la sua ultima carta: la religione. Per convincerli della sua reale appartenenza al clero, l’uomo ha iniziato a sventolare la croce che portava al collo, minacciando le forze dell’ordine di scomunica perchè, secondo lui, ciò che stavano compiendo era un vero e proprio sacrilegio.

Secondo gli investigatori questo episodio ci dimostra quello che si può definire un fenomeno particolarmente preoccupante: il ritorno al consumo di eroina.
Spiegano: “L’eroina è la cosiddetta ‘droga dei poveri’: il costo molto basso, anche 20 euro per una dose da un grammo e addirittura 5 euro per una monodose da 0,1 grammi, ne favorisce la diffusione soprattutto tra i più giovani”.

Ma tornando a falsi preti, dobbiamo dire che questo non è stato il primo e, probabilmente, non sarà nemmeno l’ultimo.

falso prete trovato con 3 kg di cocaina

FONTE:https://www.commentimemorabili.it/falso-prete-eroina-scomunica/4/

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *