Privacy Policy

Sostanze velenose nel liquido della sigaretta elettronica? Ecco cos’hanno scoperto Le Iene

Loading...

Loading...

La sigaretta elettronica è un dispositivo che negli ultimi anni ha fatto registrare un vero e proprio boom di fumatori, proponendosi come un metodo alternativo per coltivare la passione per il fumo meno nocivo rispetto alle sigarette tradizionali. Eliminando i processi di combustione infatti, si può dire addio alla maggior parte delle sostanze cancerogene inalate nell’atto di fumare. Inoltre, coloro che scelgono la sigaretta elettronica hanno la possibilità di fumarla anche nella maggior parte dei luoghi chiusi. Non sono infatti imposti gli stessi divieti in vigore per la normale sigaretta.

 

L’esplosione delle sigarette elettroniche ha però scontentato molti, comprese le industrie del tabacco, per ovvie ragioni. Così negli ultimi tempi abbiamo assistito ad una vera e propria guerra tra due fazioni: chi afferma che la sigaretta elettronica sia relativamente sicura, e chi invece sostiene che i liquidi vaporizzati contengano elementi molto pericolosi per la salute. Un dibattito che si sta inasprendo sempre di più in virtù dell’enorme posta economica in gioco. Inoltre, essendo il tema della salute un argomento particolarmente sensibile (specialmente nel nostro paese) sono in moltissimi coloro che hanno mostrato grande interesse al riguardo.

Qualche mese fa la rivista “Il Salvagente” pubblicò uno studio che sosteneva che i liquidi per la sigaretta elettronica contenessero piombocadmio e arsenico, e fossero pertanto velenosi. Successivamente gli autori hanno corretto il tiro, specificando di aver trovato quegli elementi solo in campioni sprovvisti delle certificazioni necessarie e della documentazione di composizione. In altre parole, solamente i liquidi messi in commercio illegalmente comporterebbero dei rischi reali per i consumatori. Nulla da temere invece per coloro i quali acquistano i liquidi certificati.

Loading...

 

Le Iene hanno voluto far luce sulla vicenda, ed hanno scoperto che dei 50 campioni analizzati solo 6 contenevano metalli pesanti, ed erano tutti campioni provenienti da liquidi sprovvisti di certificazioni e documentazione degli ingredienti. Viceversa i liquidi venduti regolarmente erano sicuri. Dunque chi la fuma può stare tranquillo: a meno che non compri liquidi contraffatti sprovvisti dei certificati regolari, non corre pericolo di inalare componenti velenose. La conferma arrivata dalla nota trasmissione televisiva ha sicuramente tranquillizzato tutti gli utenti della sigaretta elettronica. Una buona notizia per loro e una pessima notizia per le lobby legate al tabacco.

FONTE:https://news.fidelityhouse.eu/notizie-curiose/sostanze-velenose-nel-liquido-della-sigaretta-elettronica-ecco-coshanno-scoperto-le-iene-272729.html/2?vers=6baf6b48b0caa779e0c386d9240876d8

Please follow and like us:
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *