Privacy Policy

La vergogna in politica non ha mai fine : guardate co…

Loading...

Loading...

Nonostante la Regione Sicilia sia gravata da un ‘buco’ di bilancio di oltre sette miliardi di euro, è pronta a sborsare ben 1.116.640 euro per le nuove divise di autisti, uscieri e portieri.

Il governatore Nello Musumeci consegnerà loro quattro nuovi abiti, due per l’inverno e due per l’estate, del valore ciascuno di 280 euro.

Solo pochi giorni fa l’assemblea regionale siciliana si stava lamentando di come non ci fossero soldi per coprire una legge ricca di prebende, ma anche di finanziamenti importanti, come quelli destinati ad alcune categorie di lavoratori e alle fondazioni antimafia.

Lo stesso Musumeci aveva invitato il parlamento siciliano alla parsimonia evitando di approvare leggi che prevedessero nuove spese. Eppure, il giorno dopo, si riuniva la commissione incaricata dell’apertura delle buste con le offerte per la fornitura delle quasi quattromila divise. Nei prossimi giorni si deciderà quale sarà la società a fornire i nuovi abiti.

L’offerta che, per ora, ha ricevuto il migliore punteggio, sia tecnico che economico, è stata considerata anomala. Infatti, l’azienda ha offerto un ribasso del 37 percento facendo calare il prezzo della fornitura a 700mila euro. Le altre offerte sono state di circa 917mila euro con il 17 percento di ribasso, di 976mila euro col 12,5 percento di ribasso, e di oltre un milione, con un ribasso del 4,6 per cento.

Ora gli addetti ai lavori dovranno verificare che i prezzi siano congrui e individuare la società vincitrice. Poi, via libera a quattromila nuove divise, per i quasi mille uscieri e autisti di Sicilia.

Loading...

fonte : https://www.silenziefalsita.it/2019/10/02/sicilia-la-regione-acquista-le-nuove-divise-del-personale-spesa-totale-oltre-un-milione-di-euro-nonostante-il-buco-da-7mld/?fbclid=IwAR2YuVR4lHUvo5Je3SHoFJ1b7ySvvvezVcx1P9gQUk2mfctNSQEUMnm0pHM

Please follow and like us:
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *