Privacy Policy

E ANCHE OGGI SON SCATTATE LE MANETTE! ECCO CHI HA BECCATO LA FINANZA:

Loading...

Loading...

Corruzione in concorso. Questa è l’accusa con cui sono stati arrestati alcuni funzionari dell’Anas di Catania e diversi imprenditori di Palermo, Caltanissetta e Agrigento.

Il blitz della Guardia di Finanza, avvenuto nelle prime ore del mattino, rientra nell’ambito dell’operazione ‘buche d’oro’ che ha portato alla luce un sistema di tangenti in Sicilia ben assestato.

Il gip della Procura di catania ha emesso provvedimenti di custodia cautelare nei confronti di otto persone.

Il giro di tangenti riguardava i lavori di rifacimento delle strade statali della Sicilia orientale e centrale: i lavori venivano pagati con cifre considerevoli, ma non venivano mai eseguiti fino in fondo in modo che le strade avessero continuamente bisogno di nuovi interventi.

I militari del nucleo di polizia economico finanziaria, lo scorso settembre, avevano arrestato in flagrante un altro imprenditore nell’azione di consegnare una mazzetta da diecimila euro a due funzionari Anas.

Dalle indagini conseguenti è emerso un giro di mazzette da parte di imprese affidatarie che eseguivano le opere “senza rispettare i capitolati tecnici, proponendo dei ribassi d’asta notevoli ed eseguendo lavori di qualità inferiore per trarne un profitto, che poteva arrivare al 20% del valore dei lavori appaltati”.

FONTE https://www.silenziefalsita.it/2019/10/18/scandalo-in-sicilia-tangenti-per-lavori-di-manutenzione-delle-strade-arrestati-per-corruzione-funzionari-dellanas-e-imprenditori/?fbclid=IwAR10dzTveUARgh708nzRtiVHX29vphbbskjzZFQv6dK1oZzVyF15fCLCRj0

Loading...
Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *