Privacy Policy

CORONAVIRUS E PASSEGGIATE,il ministero dell’interno avverte:ecco cosa si può…

Loading...

Loading...

Dopo l’ultimo decreto del presidente del Consiglio volto a contenere i contagi da Covid-19 si sono sollevati molti dubbi che è meglio chiarire al più presto.

Innanzitutto, non c’è il divieto di passeggiata. Non è previsto in nessuno dei decreti firmati dal ministero della Salute o dal governo, compreso l’ultimo licenziato ieri sera e valido da questa mattina fino al 25 marzo. Chi esce da casa per prendere aria e allentare la tensione, per raggiungere il tabaccaio e acquistare le sigarette o per consentire al cane di fare i bisogni, non è passibile di sanzione.

“Nel sito della Presidenza del Consiglio – scrive Repubblica – si trova una pagina con ‘le domande più frequenti’. Alla voce ‘spostamenti’ si legge: ‘Si deve evitare di uscire di casa’. Si deve evitare, ma non è vietato. Anche nel vademecum del ministero dell’interno, articolato in 12 punti, si esplicita: ‘Non si può uscire di casa se non per validi motivi’. E i validi motivi sono quattro: lavoro, necessità (spesa o farmacia), salute e rientro al proprio domicilio.

“Al punto 10 – si legge ancora – si dice che non esiste un divieto di fare ginnastica all’aperto: ‘Lo sport e le attività motorie svolte negli spazi aperti sono ammessi nel rispetto della distanza interpersonale di un metro. In ogni caso bisogna evitare assembramenti’. Ecco, sarebbe un controsenso autorizzare una corsa – che comporta sudorazione – e vietare una passeggiata. E ancora, anche con l’ultimo decreto, il più restrittivo della serie, tabacchi, ferramenta e altri artigiani restano aperti e, quindi, anche in questo caso sarebbe contraddittorio mantenere in attività questi negozi per non consentire, poi, di raggiungerli”.

fonte : https://www.silenziefalsita.it/2020/03/12/coronavirus-e-possibile-fare-passeggiate-rispettando-le-distanze-di-sicurezza/?fbclid=IwAR0Y8lfEgIw-sJ7e7qR55GVuSCnwKAw9LV4cU0fDc4gnmWkIeO4rQbxVR0M

Loading...
Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *