Privacy Policy Cookie Policy Guerriera di 2 anni sconfigge un cancro al 4° stadio dopo quasi 500 giorni di pesanti terapie - Inedito

Guerriera di 2 anni sconfigge un cancro al 4° stadio dopo quasi 500 giorni di pesanti terapie

Loading...

Loading...

Una delle cose più difficili è vedere un bambino soffrire a causa di qualche malattia. È profondamente straziante vedere un anima giovane e innocente dover sopportare delle condizioni che sfiancano persino gli adulti più forti. Una mamma del Kentucky, Chelsea Hughes, conosce questo orrore molto bene. A soli 4 mesi, alla sua piccolina i medici hanno diagnostico un neuroblastoma al 4° stadio.

Chelsea e la sua famiglia erano sconcertati dalla diagnosi, arrivando a temere che la loro sorridente piccolina non sarebbe arrivata ai 2 anni.

Se da un lato il neuroblastoma (un tipo di cancro che si forma nei tessuti nervosi dei bambini piccoli) ha un tasso di sopravvivenza compreso tra il 90-95% nella maggior parte dei casi, le forme più aggressive della malattia hanno dei tassi di sopravvivenza compresi solo tra il 40-50%.

 

Nonostante tutte le difficoltà, Molly ha dimostrato di essere una guerriera. Dopo aver passato in totale 130 giorni in ospedale, sottoponendosi a cicli massacranti di chemioterapia, radio e interventi chirurgici, i dottori hanno visto che il cancro di Molly era in regressione.

Chelsea ha condiviso l’incredibile notizia con i suoi follower su Facebook e la felice prognosi della bambina ha fatto subito il giro del mondo. Durante i suoi 15 mesi di terapia, Chelsea ha regolarmente condiviso aggiornamenti sulla battaglia tra sua figlia e il neuroblastoma con i suoi amici e la famiglia usando l’hashtag #MollyStrong.

Una parte chiave del messaggio di Chelsea è stata enfatizzare che Molly non era una vittima, ma una guerriera. Sui social network ci sono le foto di Molly che indossa una maglietta di Wonder Woman e un maglione con scritto sulla schiena “Super Molly”.

Loading...

A causa delle varie flebo sul suo corpo, la piccolina non ha mai potuto imparare a nuotare. Parlando ai microfoni della CNN, Chelsea ha detto che quest’estate sarà un momento fantastico per Molly. Dal momento che è libera dal cancro, Chelsea non vede l’ora di insegnare alla sua piccola a nuotare con il suo fratellino di 4 anni.

Cosa ne pensi della battaglia di Molly contro il cancro? Comunicaci i tuoi pensieri nei commenti e non dimenticarti di diffondere la speranza e la consapevolezza mostrando questa storia ai tuoi cari.

fonte https://www.apost.com/it/blog/guerriera-di-2-anni-sconfigge-un-cancro-al-4-stadio-dopo-quasi-500-giorni-di-pesanti-terapie/19806/?un_id=1590354365025&utm_source=fb&utm_medium=fb_1486787068273781_apost_it&utm_term=IT_it&utm_campaign=blog_19806&utm_content=839&fbclid=IwAR27Vt2wmBhih7SteuZjnxjcx8Isz-CajDhrbroKlK8C_YVHeurAnL_xeQk

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *