Privacy Policy Cookie Policy SICILIA A RISCHIO LOCKDOWN DOPO ONDATA SBARCHI: LA REGIONE PIU’ COLPITA - Inedito

SICILIA A RISCHIO LOCKDOWN DOPO ONDATA SBARCHI: LA REGIONE PIU’ COLPITA

Loading...
Loading...

Come dice Lamorgese, gli sbarchi non hanno alcuna incidenza sulla nuova ondata di contagi che da sud va verso nord. E’ tutta una vostra impressione.

E allora è solo un caso che secondo l’ultimo report dell’Istituto superiore di Sanità, la Sicilia, quasi covid-free per tutta la prima ondata, abbia un indice Rt (che misura la contagiosità del virus) sopra la soglia di 1,25: Sicilia (1,34).
Nessuna delle Regioni in Italia è più considerabile a basso rischio per via dell’emergenza coronavirus. Ma la Sicilia è quella considerata più a rischio.

Questa nuova ondata di contagi, tuttavia, sta colpendo in particolar modo alcuni territori, in cui potrebbero essere introdotti dei lockdown locali per frenare la curva epidemiologica. Chiusure mirate e lockdown circoscritti potrebbero essere inevitabili. Secondo l’ultimo report dell’Istituto superiore di Sanità, sono quattro le regioni dove l’indice Rt (che misura la contagiosità del virus) è sopra la soglia di 1,25: Sicilia (1,34), Piemonte (1,33), Campania (1,31) e Basilicata (1,33). Anche i numeri registrati in Lombardia (ieri 1.032 nuovi casi a fronte di 15.590 tamponi effettuati) sono considerati allarmanti.

Perché sbarcano in Sicilia. E poi il governo li diffonde a macchia d’olio su tutto il territorio nazionale. Ma, evidentemente, non sono stati loro all’origine della nuova ondata. Non ditelo. Non pensatelo nemmeno. Il vicino di Speranza vi guarda.

Loading...
Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *