Privacy Policy Cookie Policy Bambino di 11 anni si suicida, il suo ultimo messaggio alla mamma: “Devo seguire l’uomo nero col cappuccio” - Inedito

Bambino di 11 anni si suicida, il suo ultimo messaggio alla mamma: “Devo seguire l’uomo nero col cappuccio”

Loading...
Loading...

Un bambino di 11 anni si è suicidato lanciandosi dalla finestra della sua abitazione, a Napoli. Poco prima di buttarsi nel vuoto, ad un’altezza di 10 piani, aveva inviato un messaggio alla mamma in cui ha scritto: “Devo seguire l’uomo nero col cappuccio”, scusandosi con lei per il terribile gesto. Secondo le indagini il bambino è stato istigato al suicidio da qualcuno: una persona conosciuta o molto più probabilmente un’entità virtuale. Qualcuno che il bambino ha potuto incontrare su Internet, una delle tante challenge che da tempo minacciano soprattutto i teenager.

L’ipotesi della challenge è in realtà la formulazione più valida e gli inquirenti sono alla ricerca di chi si cela dietro le mentite spoglie dell’uomo nero. Si potrebbe trattare anche di più persone, una cerchia di individui che agganciano bambini e adolescenti per fargli del male o spaventarli. Un caso del genere è quello di Jonathan Galindo, un personaggio che non esiste nella realtà, rappresentato da un Pippo della Disney in versione horror e sicuramente disturbante. Il personaggio in questione non è nato a questo scopo, è stato creato nel 2010 dal make up artist Samuel Canini ma poi è stato diffuso in Rete e da lì il suo significato è completamente cambiato.

Il sospetto che si tratti di un adescamento su Internet è solido ed è stata aperta un’inchiesta per fare luce sulla verità. D’altronde negli ultimi tempi segnalazioni di questo tipo alla Polizia Postale sono aumentate in maniera incalzante. Il bambino non aveva motivi per compiere un atto del genere, la sua vita era tranquilla, le sue relazioni sociali normali e praticava anche sport: tutti questi indizi non fanno altro che validare l’ipotesi di istigazione al suicidio.

Loading...
Una delle foto usate per rappresentare Jonathan Galindo
Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *