Privacy Policy Cookie Policy Covid-19, la denuncia di Gina: “Stanno lasciando morire mio marito, aiutateci” - Inedito

Covid-19, la denuncia di Gina: “Stanno lasciando morire mio marito, aiutateci”

Loading...
Loading...

Da una settimana, un uomo di Caianiello (provincia di Caserta), contagiato da Covid-19, ha gravi difficoltà respiratorie ed è attaccato ad una bombola d’ossigeno, in attesa di un ricovero in ospedale che tarda ad arrivare. A lanciare l’allarme è la moglie Gina che, tramite un post su facebook, si sfoga e chiede aiuto:

“Mi rivolgo agli organi di competenza a una settimana che mio marito Giovanni, di soli 49 anni, attaccato a una bombola di ossigeno risultato positivo al Covid 19 nessun dottore è venuto a visitarlo quando basterebbe una cura giusta e una semplice radiografia per vedere i danni subiti ai suoi polmoni già un po’ sofferenti. Sono stanca di sentirmi dire ‘domani, domani’ potrebbe essere tardi. Mi rifiuto che per queste assurdità dovrei mettere mio marito su un 118 e mandarlo chissà dove quando con i servizi a domicilio si sarebbe già risolto grazie a chi può darmi una mano a sbrigare questa faccenda che per delle sciocchezze potrebbe essere fatale.  Chiedo che un dottore venga a visitare e controllare se la sua e una cura giusta”.

Loading...
Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *