Privacy Policy Cookie Policy Eccocosa significa venire intubati .Il covid esiste e continueremo ad allarmarvi :le parole... - Inedito

Eccocosa significa venire intubati .Il covid esiste e continueremo ad allarmarvi :le parole…

Loading...
Loading...

Le teorie complottiste e negazioniste contro l’esistenza del Covid- 19 continuano a diffondersi in Rete al punto tale da spingere la Protezione Civile di Taranto a postare un messaggio per chi sottovaluta la pericolosità del virus. In molti affermano con convinzione che i 35.000 morti altro non erano che persone anziane con patologie pregresse e che quindi il Coronavirus non sarebbe altro che una leggenda.

Proprio per rammentare quanto siano gravi i rischi del SARS-COV-2, la Protezione Civile dell’E.R.A. di Taranto ha voluto spiegare su Facebook quanto sia doloroso e fastidioso il processo di intubazione, che coinvolge non solo persone adulte ma anche giovani. “La ventilazione invasiva per il COVID-19 – ha scritto – è un’intubazione fatta sotto anestesia generale e consiste nel rimanere 2 settimane senza muoversi, spesso a testa in giù (decubitus ventrale) con un tubo sepolto in bocca fino alla trachea che ti permette di respirare al ritmo della macchina a cui è collegato. Non puoi parlare, mangiare o fare niente in modo naturaleIl fastidio e il dolore che provoca hanno bisogno della somministrazione di sedativi e antidolorifici per garantire la tolleranza al tubo per tutto il tempo in cui il paziente ha bisogno del macchinario, tutto questo durante un coma artificiale”.

Tale trattamento, come dichiarato dall’organo, oltre ad essere invasivo e doloroso può lasciare dei segni anche nei pazienti più giovani e per la completa guarigione sono richiesti altri 4/6 mesi di riabilitazione, a causa del trauma che può coinvolgere la bocca e le corde vocali. “Ecco perché le persone anziane o già fragili non ce la fanno”. Infine la Protezione Civile ha concluso scrivendo: “Continueremo ad ‘allarmarvi’ fino a quando la gente si renderà conto che questa ‘sceneggiata’ ci è costata finora 35.000 morti e che il virus è ancora in mezzo a noi”.

Loading...
Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *