Privacy Policy Cookie Policy Coronavirus, baciare i bambini li espone al contagio - Inedito

Coronavirus, baciare i bambini li espone al contagio

Loading...
Loading...

Baciare i bambini piccoli potrebbe non essere una buona idea. Già normalmente i pediatri lo sconsigliano, perché è il modo più veloce per passare loro malattie potenzialmente pericolose, visto il sistema immunitario ancora in formazione. Ai tempi del Coronavirus, poi, sarebbe proprio da evitare. Vincenzo Tipo, pediatra del Pronto Soccorso dell’Ospedale Santobono – Pausilipon, spiega perché sarebbe bene evitare abbracci e baci da parte di persone non conviventi.

Il pediatra sottolinea che sono in aumento i casi di Covid-19 tra i bambini. A partire dai neonati e fino ai ragazzi con 15 anni di età. La metà dei piccoli positivi ha un’età compresa tra 0 e 3 mesi.

Vincenzo Tipo ha detto che al pronto soccorso dell’ospedale Santobono arrivano 4-5 piccoli pazienti al giorno, che per fortuna non hanno sintomi preoccupanti. Ma da chi sono stati contagiati?

I contagi non arrivano da famigliari stretti che vivono con i più piccoli, ma da amici e parenti che dedicano loro abbracci e baci che sarebbero da evitare. Le mamme, infatti, nella gran parte dei casi sono negative: il contagio viene da fuori.

Stiamo riscontrando, confermato anche dalle notizie ufficialmente trasmesse dalla Unità di Crisi, un incremento dei contagi tra i bambini da 0 a 15 anni. Solo al PS del Santobono ne registriamo 4-5 al giorno in buona parte con sintomi non particolarmente preoccupanti. Da un’analisi più attenta del dato abbiamo verificato che il 50% di questi sono bambini di età 0-3 mesi con madri negative al Covid. I sintomi per questa fascia d’età – da zero a 3 mesi – sono: febbre, inappetenza, irritabilità, diarrea, tosse e lievi difficoltà respiratorie.

Mai baciare i bambini, soprattutto i neonati

Del resto l’appello non è nuovo. Un semplice bacio, che può apparire una pratica innocente, un gesto d’affetto, può causare malattie nei bambini piccoli che in alcuni casi hanno portato alla morte.

Loading...
Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *