Privacy Policy Cookie Policy A una donna viene detto che è "troppo brutta" per pubblicare i propri selfie tutti i giorni per un anno intero - Inedito

A una donna viene detto che è “troppo brutta” per pubblicare i propri selfie tutti i giorni per un anno intero

Loading...
Loading...

Se hai mai postato qualcosa online attraverso i social media, allora sai quanto questo gesto possa esporti a un rischio. A prescindere da cosa pubblichi, ci saranno sempre dei troll pronti a criticarti.

A una scrittrice freelance disabile di nome Melissa Blake è successo esattamente questo. La blogger dell’Illinois aveva già affrontato un forte contraccolpo dopo aver postato un tweet politico nel quale esprimeva le sue opinioni. Tuttavia, come fanno spesso i troll, gli insulti si sono basati sul suo aspetto invece che sui suoi pensieri e sulle sue opinioni.

Assicurati di arrivare alla fine di questo articolo per vedere il video completo.

Secondo quanto riporta la BBC, Melissa è stata criticata per il suo aspetto in modo allarmante. Alcuni l’hanno definita “brutta”, “grassa” e persino “un pesce blob”, commenti che ha pubblicato sui social media. Mentre molte persone avrebbero abbandonato i social dopo aver ricevuto insulti così offensivi, ma Melissa ha invece deciso di reagire in un modo insolito. Ha postato qualcuna delle sue foto sfidando i suoi troll.

Melissa ha dichiarato che molti follower hanno persino affermato che avrebbe dovuto smettere di postare solo perché, secondo loro, è “troppo brutta.” Così, per vendicarsi di loro, Melissa ha postato un paio di meravigliosi selfie. Applaudiamo il suo coraggio! Il suo tweet in merito all’accaduto è diventato virale, e ha ottenuto più di 32.000 Mi piace.

Melissa ha dichiarato che non avrebbe permesso ai troll di arrivare a lei, qualunque cosa avessero detto. Ha anche affermato che se le avessero detto che non avrebbe dovuto fare qualcosa, allora si sarebbe imposta e avrebbe fatto esattamente quella stessa cosa.

Da allora Melissa è stata inondata da centinaia di messaggi positivi di sostegno. È stata sopraffatta dalle risposte al suo tweet e ha postato un ringraziamento ai suoi incredibili follower.

In un altro tweet, Melissa ha scritto di aver ricevuto una richiesta per un’intervista da nientemeno che la BBC, un’email da un noto editore di libri e l’incredibile numero di 26.000 follower.

Se sei interessata a quanto scrive Melissa, assicurati di dare un’occhiata al suo account. Non solo scrive pezzi politici, ma parla anche di disabilità, cultura pop, relazioni e altro ancora. È stata anche presente su siti come Cosmopolitan e la CNN. Ci piace che Melissa abbia un’autostima così forte e che non sia rimasta ferita dai commenti negativi.

Loading...

Cosa pensi di Melissa? Sei mai stata il bersaglio dei troll del mondo del web? Lasciaci un messaggio prima di condividere questo articolo con altre persone.

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *