Privacy Policy Cookie Policy Riceve dall’Asl il tampone per il covid fatto dal figlio ma il piccolo è morto un ..... - Inedito

Riceve dall’Asl il tampone per il covid fatto dal figlio ma il piccolo è morto un …..

Loading...
Loading...

Io dico solo una cosa, se questo è il modo in cui il ministero riferisce ogni giorno i numeri sui tamponi eseguiti, siamo messi bene. Che attendibilità possono avere quei numeri se dentro hanno inserito anche quello di mio figlio morto 18 mesi fa? Immagino, inoltre, che lo Stato abbia pagato per quell’esame, per cui mi viene pure da pensare che qualcuno lucri sui tamponi falsi come questo”. Queste sono state le parole di Lorenzo Vieri, riportate dal quotidiano Notizie.it, dopo l’assurda vicenda che lo ha coinvolto.

Tutto è accaduto quando l’uomo ha ricevuto dall’Asl, per mezzo posta, l’esito del tampone effettuato dal figlio in data 29 settembre 2020 alle 14.04: il bambino però era morto un anno e mezzo prima, il 22 marzo 2019, a solo un mese di vita.

Inevitabilmente l’episodio ha provato un forte dolore sia per il papà del piccolo che per l’intera famiglia ed il suo legale, l’avvocato Luca Biagi, ha preannunciato un’azione legale per i danni morali nei confronti del proprio assistito contro l’Asl Toscana Centro. Non sono ancora noti i responsabili e le cause di questo terribile “errore” ma non si è trattato di un caso di omonimia: i dati, compreso il codice fiscale, coincidono perfettamente con quelli del piccolo Guglielmo.

Loading...
Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *